meteo
Venezia

B&B a Venezia in una antica casa con cortileIl fascino dei giardini segreti veneziani

picture

LA CORTE GOTICAUn prezioso angolo riservato

Calle Bembo termina con un antica mura che cela il cortile gotico del bed and breakfast B&B Ca' Pier. Lo spazio a Venezia è sempre stato un lusso, molte case occupano luoghi che in origine erano cortili, orti o giardini. Il cortile gotico di B&B Ca' Pier è uno dei pochi che si sono conservati nei secoli.

Il campanello a lato del portoncino di ingresso è a forma di testa di leone. Come in tutta la città, le rappresentazioni di leoni sono ricorrenti nel B&B Ca' Pier. All'interno del cortile due piccoli leoni in pietra calcarea sorvegliano la porta d'entrata. Più in altro vi sono due erme, una femminile ed una maschile, nella sommità dell'architrave è posta una scultura devozionale in marmo a protezione dell'uscio.

Dall'entrata, guardando verso destra, si scorge il piccolo giardino con piante ornamentali, al centro del quale è posto uno specchio a forma di finestra come si usava spesso nei giardini segreti veneziani.

Il cortile del B&B Ca' Pier è ricco sculture e di elementi ornamentali marmorei.

Sulla destra, nel terreno del giardino è posato un bassorilievo in terracotta raffigurante il leone di San Marco. Al centro del giardino una colonna a forma di tritone sostiene un mortaio esagonale in marmo, ornato ai lati con teste di leoni in bassorilievo. A sinistra, vicino alla scala si trova la scultura in marmo di un personaggio ricurvo sotto il peso di un canestro.

Al centro del cortile c'e' la tradizionale vera da pozzo, in stile gotico veneziano di pregevole fattura. Nel lato sinistro, il portico è formato da due colonne in marmo rosso di Verona a sostengno della terrazza, recintata dalla balaustra con pilastrini e colonnine in marmo.

Nella parete opposta all'entrata del cortile, si trova la scala gotica originale, che porta alla terrazza e all'ingresso della casa. La scala conserva la panca originale in marmo ed è sorretta da un arco ad ogiva. Gli scalini ed il corrimano sono anch'essi in marmo bianco, due piccoli leoni ormano l'inizio e la fine del corrimano, a protezione dell'abitazione. Nella parete sopra ai primi gradini della scala una nicchia conserva un ritratto di un santo in mosaico.

La scala porta alla terrazza, uno dei luoghi più felici del cortile, soleggiata di inverno e fresca d'estate. Un rigoglioso gelsomino ricopre parte del cortile, la rampa della scala gotica e si propaga fino alla terrazza.


"Pietre di Venezia"


Il pozzo alla veneziana filtrava e raccoglieva l'acqua piovana. Un pozzo privato aveva un grande valore, e spesso era decorato con una vera da pozzo molto elaborata.


Il leone alato di San Marco fu l'emblema della Repubblica di Venezia. L'effige del leone è molto amata dai veneziani, decora preziosi gioielli e umili t-shirt. Testimonianze del passato serenissimo, le rappresentazioni di leoni sono frequenti sia negli spazi pubblici che privati.


In Italia risale al periodo rinascimentale la moda di decorare i giardini privati con rappresentazioni di creature allegoriche fantastiche o mostruose.


A Venezia il personaggio che porta sulle spalle un fardello è molto popolare. Esiste ancora oggi nel mercato di Rialto una statua ricurva che sostiene una piccola scala. Al tempo della Serenissima, da qui si bandivano le leggi.


Il corrimano della scala gotica conserva i due piccoli leoni posti a guardia dell'ingresso alla casa.